Siete liberi il prossimo fine settimana? No, noi siamo occupati, ma forse quello che non sapete è che siamo occupati “con voi”… Già, sabato e domenica saremo a Milano, invitati da Canon per tenere due seminari: uno sabato 13 dicembre (Orario: 11,00 – 12,30) dal titolo: “Storie (fotografiche) da condividere sui social” e il secondo domenica 14 dicembre (Orario: 11,00 – 12,30) dal titolo “Fotografie da “toccare”. Sono due dei tanti appuntamenti previsti nell’ambito dell’evento 7 Days organizzato da Canon Italia (potete trovare qui tutte le info), rivolto sia agli appassionati che ai professionisti.

Visto che l’ingresso è gratuito ed è in giornate non lavorative, potete davvero cogliere al volo questa opportunità: quello che mostreremo e racconteremo sarà stimolante, ricco di suggestione. Ma di cosa parleremo, più nel dettaglio? Ecco qualche informazione in più:

Storie (fotografiche) da condividere sui social
La fotografia è un meraviglioso linguaggio per raccontare storie. Il mondo dei social è una piattaforma incredibile per trovare persone che hanno voglia e piacere di ascoltarle. In questo viaggio vi mostriamo percorsi, tecniche, idee e connessioni per unire narratori e sognatori.

Fotografie da “toccare
Le immagini, sempre di più, si visualizzano sui monitor e questi permettono la fruizione non solo di immagini “ferme”, ma anche in movimento e gli schermi touch consentono l’interazione. E’ arrivata l’era della fotografia da “toccare”: con le dita, ma anche con l’anima. Partecipate a questo incontro, sarà una storia da raccontare in perfetto stile Visual Storytelling.

Sono la sintesi di un lungo percorso (che non si può certo chiudere in poco tempo, ma può essere aperto) che porta alla vera tematica che si evolve, giorno dopo giorno, mese dopo mese, ma che ha a che fare con la capacità di unire immagini fisse, in movimento, parole creando storie dal forte impatto visuale che si integrano con il linguaggio dei nuovi media. Quattro anni fa parlavamo del fenomeno dei tablet, oggi dobbiamo parlare in modo più globale ed ampio: gli schermi stanno guadagnando sempre più un formato verticale, stretto e lungo, lo scroll è sempre più un modo di percorrere una strada narrativa. E guadagnano, sempre di più, nitidezza e vividezza che la stampa non riesce a inseguire. Il mestiere (o il piacere) di chi realizza immagini è quello di capire questo fenomeno, e se possibile addirittura anticiparlo. Ecco, è quello che faremo, in questi due incontri, perderli sarebbe il peggiore mancato regalo per il vostro Natale.

Vi aspettiamo, venite presto: di solito, in queste occasioni, la sala non è mai abbastanza grande… ;-)

2 responses

  1. Luca ciao,
    mi chiamo Nunzio, ci siamo incontrati una sola volta ad un click-up a Bellaria …. mesozoico o giù di lì.
    Domanda: perché non mettere on line (anche a pagamento) queste sessioni?
    Sono di Milano ma abito e lavoro in Toscana da 25 anni, capisci che sono tagliato fuori da questo tipo di avvenimenti.

    Che ne pensi?
    ciao
    Nunzio

    1. Ciao Nunzio.
      Tutti i nostri camp li registriamo e li inseriamo in JumperPremium. Questa è una occasione enorme per chi abita lontano e non ha tempo di spostarsi. In questo periodo, poi, ci si abbona a JumperPremium con un forte sconto/regalo di natale, guarda qui: http://www.jumper.it/natale/

      Essere vicini, aggiornarsi e lavorare insieme è possibile… anche a distanza. Un piccolo sforzo, per avere un grande supporto. Vieni a far parte di JumperPremium? ;-)

Comments are closed.