Il segno è importante: Sigma, celebre storicamente per le sue ottiche, ma da qualche anno impegnata anche nella produzione di fotocamere, ha acquisito il 100% della Foveon, Inc., originale ed innovativa azienda produttrice di sensori per la fotografia che proprio Sigma ha adottato sin dalla sua prima reflex, sin dal 2000. Foveon è quell’azienda che ha sviluppato l’unico sensore che “assomiglia” ad una pellicola a colori, basata su tre strati – uno per il blu, uno per il verde e uno per il rosso – al contrario degli altri sensori che invece adottano la soluzione della matrice Bayer, una soluzione interessante e anche molto discussa (nel bene e nel male). Il sensore Foveon è stato adottato da Sigma non solo sulle fotocamere reflex, ma anche sulla compatta DP1 e sono stati annunciati nuovi modelli nel 2009.

Questa acquisizione pone Sigma tra i nomi più interessanti della fotografia per i prossimi anni: si tratta di una delle poche aziende fotografiche in grado di gestire direttamente e in proprio la produzione di sensori.