Abbiamo un’ammirazione (per niente nascosta) per Lawrence Lessig e siamo stati tra coloro che hanno fatto la coda, poco più di un mese fa, per avere il piacere di incontrarlo e seguire un suo intervento a Milano, per la prima volta dal vivo. Lui è il “papà” delle Creative Commons, un avvocato che con il suo pensiero ha saputo smuovere e in parte rivoluzionare il modo di concepire e distribuire contenuti creativi online.

Il suo ultimo libro, “Remix“, è da ieri disponibile sotto una licenza Creative Commons che vi consente di scaricarlo in formato PDF… gratuitamente, cliccando qui. Fatelo: non tanto perché “non costa nulla”, ma perché è una lettura che può davvero aprirvi dei nuovi orizzonti e farvi capire perché alcune tendenze della Rete (tra download, sharing, gratuito e modificabile) che ora vi sembrano assurde in realtà rappresentano modelli di business vincenti per il futuro prossimo. E anche perché la fotografia, in quanto una delle forme d’arte per eccellenza, deve essere protagonista attiva di questa rivoluzione del mondo della comunicazione.

Se non masticate un po’ di inglese… non disperatevi, il fatto che sia disponibile sotto licenza CC apre a nuove possibilità di traduzione e divulgazione.