Brutto periodo, per i fotografi che lavorano nell’editoria. Ne abbiamo parlato nel Sunday Jumper di ieri, ma quello che abbiamo letto oggi non solo posiziona il problema a livello molto più internazionale, ma entra nel mondo più prezioso della fotografia, quel mondo “dorato” chiamato CondéNast. Nell’articolo del PDN si parla di un’aspettativa di taglio dei budget dedicati ai fotografi, seguendo la linea già tracciata da The New York Observer e del NYT. insomma, anche i ricchi piangono, e questo non rallegra nessuno.

> Iscriviti al feed RSS e alla newsletter di Jumper