Tra i microfoni (o meglio, registratori audio digitali) utilizzati da chi lavora nel video, specialmente con le V-SLR, il posto di maggiore prestigio va alle produzioni della giapponese Zoom, ed è un trono molto meritato. Per qualità, specialmente in rapporto con il prezzo, questi sistemi ci offrono la possibilità di catturare l’audio con una qualità strepitosa. Oggi, grazie agli aggiornamenti firmware su Canon 5D Mark II, è possibile utilizzarli non solo come fonte esterna (da sincronizzare in fase di post produzione), ma anche collegandola direttamente all’ingresso IN della fotocamera: ora, infatti, non entra più la funzione di “autogain” che provocava disturbi inaccettabili, e così si può registrare audio e video in un unico file, rendendo tutto più facile ed evitando terribili “fuori sync”. Oggi arriva l’annuncio della prossima commercializzazione (a luglio negli USA) di un modello molto piccolo ed economico chiamato H1, che si può fissare direttamente sulla slitta dell’attacco flash delle reflex, come da foto.E’ leggero, compatto, permette di registrare su SD Card (come i modelli precedenti) e dovrebbe essere venduto ad un prezzo di 99 dollari. Un accessorio da tenere d’occhio, e da acquistare al volo.

Reblog this post [with Zemanta]