A volte le verità bisogna dirle… ma poi bisogna anche sapere che sono davvero verità assolute. Spesso siamo sicuri di qualcosa, ma poi arriva la tegola sulla testa, e ci fa scoprire che non è così. Facciamo insieme una prova, raccogliendo qualche elemento dal nostro taccuino di idee/appunti che quotidianamente finiscono archiviati su Evernote.

1) Il vinile è migliore, come riproduzione sonora, della musica digitale

Personalmente ho sempre detto di no, ma si sa che sono un prevenuto digitale. Gli appassionati dichiarano invece che non c’è nulla di meglio, che il “calore” del suono di un disco in vinile è superiore, sempre e comunque. Bene, dobbiamo dirlo: ufficialmente sembrerebbe dimostrato che non è vero che il vinile è superiore, anzi. Poi ci sono parametri umani, di feticismo, di amore, di sensazioni… tutto questo non c’entra con i fatti, qui il trattato, se volete leggerlo.

2) Nessuno smartphone (o similare) è migliore di una fotocamera professionale, ancor di più per fare video.

E’ appena uscito un test su Youtube che mette a confronto il Samsung Galaxy Note 3 con una Canon 5D Mark III, dove apparentemente sembra vincere alla grande il Samsung (che pur è stato confrontato alla Canon dimezzando la risoluzione, visto che il Note 3 riprende a 4k. Se volete, il video lo trovate qui.

3) Apple è una società di computer.

L’ultimo “quarter” finanziario ha dimostrato che no: Apple non è una società di computer, ma produce telefoni. Il 60% del fatturato dell’azienda della Mela è infatti del solo iPhone; il resto è tutto il resto, e in questo resto non ci sono solo computer, anzi: c’è iPad, iTunes, iPod (sempre meno, a dire il vero), ci sono gli accessori, e poi – finalmente – anche qualche computer.

4) Facebook fa tanti soldi grazie ai computer

Stessa situazione di Apple: Facebook NON fa soldi con l’uso del suo social grazie agli utenti che lo usano quotidianamente sul proprio computer (e non si può dire che non venga usato sui computer…). Il 96% (SI… esatto: il 96%) dei ricavi pubblicitari arrivano a Facebook dal settore mobile: 962 milioni di dollari, mentre solo 5 milioni di dollari sono quelli derivati dall’uso desktop. Anche Facebook è una società che si basa sul business dei telefoni.

5) I tappi per proteggere gli obiettivi diametro 72 sono difficili da trovare e costano tanto.

Non è vero, vanno benissimo i tappi della Nutella, come viene ben spiegato qui. Sembra siano perfetti, anche se non è facile capire quale è la versione del barattolo giusto, visto che parlano di versioni internazionali. In ogni caso, non è un grande dolore provare varie confezioni e mangiarne il contenuto. Attenzione solo che di recente ho scoperto un fatto con grande preoccupazione, che dovrebbe allarmare: mangiare Nutella fa restringere i pantaloni!

6) Con una penna blu non si possono tracciare linee rosse

Eppure, qualcuno ve lo chiederà: i clienti sono sempre pronti a sfoderare una richiesta assurda, e se sarete voi quelli che devono risolvere la questione (in quanto “esperti”), potrebbe essere un problema. Questo video è diventato famosissimo su YouTube, e la versione che vi linkiamo ha i sottotitoli in italiano.

7) Il futuro è “mobile

Per tutti il futuro è ormai legato al “mobile” (inteso come smartphone o tablet). Alcuni dei punti trattati in questo elenco lo dimostrerebbero. Eppure, nella realtà, il mobile è destinato a sparire, come si dice in questo articolo. Si, nel senso che la parola “mobile” non avrà più nessun senso, sarà tutto “mobile”. Un po’ come la fotografia, qualcuno ancora la definisce “Fotografia digitale”; quando di fatto la fotografia è, ormai, tutta digitale (piccole eccezioni escluse, che non fanno numero).

Qual è la sintesi di queste “grandi verità”? Che non esistono verità assolute. Siamo stufi di leggere (infatti non li leggiamo) forum dove le persone litigano per far valere una teoria o l’altra. Siamo stufi di sentire persone sentenziare cose con una sicurezza estrema, e spesso non solo sono sbagliate, ma non sono mai state verificate. Amate ascoltare i dischi in vinile e per voi sono la migliore riproduzione del suono? Bene, fatelo, e non cercate di convincere gli altri. Volete fare video con grandi apparecchi perché è più professionale? Siete i benvenuti, così come se pensate davvero che un cellulare possa fare video migliori di una fotocamera di qualità: se siete contenti così, evviva! Volete continuare ad usare il vostro computer, e non amate il mondo mobile? Chi vi proibisce di farlo? Insomma: l’unico errore che si può fare, in questa vita, è avere delle certezze granitiche che non accettiamo di mettere in discussione, e nemmeno l’accettare che altri abbiano opinioni, certezze e sicurezze basate su quello che per noi è opposto.

E’ un consiglio che mi sento di dare a tutti, me compreso ovviamente. Per quanto possiamo fare, il mondo non siamo in grado di cambiarlo, e specialmente non è detto che sia la nostra la strada “giusta”. Tutto troppo complicato, e forse per questo anche così bello.

8 responses

  1. eheheh ! quanti miti sfatati ! mi ricordo negli anni 80 quando un certo Bob Carver sfido in un test sugli amplificatori due riviste di stereo …. http://en.wikipedia.org/wiki/Bob_Carver :-)
    Quanti miti in Hi-fi :-) a mie spese ho scoperto quanto uno stereo di alto livello messo nella stanza sbagliata possa essere quasi inascoltabile ! per non parlare di certe registrazioni rock che suonino molto meglio su stereo non propriamente Hi-fi …. :-)

  2. Bel post. Aggiungerei dicendo che chi fa le sue scelte sentendosi in dovere di convincere gli altri che è la migliore forse ha appena fatto la scelta sbagliata.

  3. Credo che spesso il “meglio sia nemico del bene”: qualsiasi oggetto è migliore di un altro solo se riusciamo ad usarlo meglio per quello che è stato progettato. Se, ad esempio, voglio documentare scientificamente la vita delle temiti, difficilmente potrei farlo con lo smartphone, ma se voglio riprendere il mio nipotino mentre gioca al parco, lo smartphone va benissimo, forse è “meglio” proprio perchè dà meno nell’occhio, pesa pochissimo e costa molto meno di una reflex di qualità.

    1. già, tutto è relativo… per questo i discorsi “assoluti” sono quasi sempre inadatti ;-)

  4. 1) stabiliamo cosa si intende per musica digitale: ieri ascoltavo “Rusty cage” dei Soundgarden su Spotify (musica digitale), riff iniziale mozzafiato, poi quando parte il cantato tutto viene compresso. Nel vinile non era così, in un digitale di buon qualità non è così
    2) se il fine è fare buone foto, lo strumento conta molto meno di chi lo utilizza
    3) Apple fa soldi, in qualche modo fa bene
    4) facebook fa soldi, in qualche modo fa bene
    5) i tappi servono a tappare, mica a fare foto buone, e comunque la nutella può piacere finché non entri nell’infinito tunnel della cioccolata artigianale (e a quel punto sei fregata/o)
    6) BELLISSIMO
    7) nc

Comments are closed.