Avete già installato la versione trial di Photoshop CS4? (lo sapere che è disponibile anche la versione in Italiano? Noi ne parleremo presto, in una Review davvero speciale), potete aggiornare Camera Raw, disponibile qui. Supporta le seguenti fotocamere:

  • Canon EOS 5D Mark II
  • Canon PowerShot G10
  • Panasonic DMC-G1*
  • Panasonic DMC-FX150*
  • Panasonic DMC-FZ28*
  • Panasonic DMC-LX3*
  • Leica D-LUX 4*
Vi segnaliamo che questo aggiornamento non è compatibile con le versioni precedenti di Adobe Photoshop (neanche CS3). 

5 responses

  1. non si capisce perché quando sostituisco una fotocamera devo cambiare quasi sempre pure la versione di photoshop e me la devo ricomprare, CS2 per esempio non supporta i raw della D300 Nikon. Il plug in è un file da 5kb, non credo ci voglia chissà cosa per farlo almeno per le ultime due versioni, invece di abbandonare i clienti. Ho un programma che uso e che mi ci trovo bene, perché acquistare l’ultima versione con pochissime variazioni o quasi nessuna per un fotografo e spendere 1200 euro?
    Ho iniziato così ad usare altri programmi come Nikon Capture NX che mi hanno regalato insieme alla fotocamera, all’inizio ero disperato, lavoravo molto lento, ma poi è andato tutto a posto.
    Non sono più un cliente photoshop. Tra l’altro non posso permettermi di cambiare fotocamere e programmi tutti gli anni.

  2. Ciao, c’è un po’ di confusione in quello che dici.

    La prima cosa che non torna è che se hai una licenza Photoshop CS2 non devi spendere 1200 euro, l’upgrade costa molto meno per passare a CS4, e oggettivamente le migliorie “anche per i fotografi” tra CS2 e CS4 è abissale. Se poi ti troverai a cambiare computer… l’upgrade sarà inevitabile.

    La seconda cosa, più sostanziale, è che l’approccio di Adobe è chiaro e nitido: l’evoluzione del software porta, da generazione a generazione, anche un’evoluzione di CameraRaw, e questo penso che sia lecito per un prodotto complesso, che si evolve. Diversa – molta diversa – è la garanzia e la tutela degli scatti realizzati oggi, nel passato e nel futuro in RAW: questa garanzia si chiama DNGConverter, software gratuito che consente di convertire (senza alcuna perdita) qualsiasi formato RAW in un formato universale RAW (il DNG. appunto). Scaricando la versione di DNGConverter, che si rinnova ogni volta che esce una nuova fotocamera o un nuovo formato RAW, è possibile convertire gli scatti e renderli compatibili anche con i software di vecchia generazione. Nella pratica: scarichi DNGConverter da qui:
    http://www.adobe.com/products/dng/?promoid=DNRIB
    prendi le foto scattate con la tua nuova Nikon e li converti, anche in batch, quindi senza perdere tempo, in DNG. A quel punto li apri con Photoshop CS2.

    Alternativa, sempre in casa Adobe, puoi acquistare Lightroom, che costa molto poco e consente di gestire con grande produttività il flusso di lavoro di un fotografo professionista.

    Adobe non mi pare proprio che “abbandoni” i clienti. Evolve, propone evoluzione, ma lascia aperte le porte a tutti, anche superando le difficoltà di un mondo che corre proponendo nuovi formati e nuovi “linguaggi”. E poi, diciamocelo… se uno vuole può anche cercare di “non essere più clienti di Photoshop”, ma… vuol dire davvero complicarsi la vita. Soluzioni alternative vere non ci sono, ci possono essere elementi validissimi di complemento (Capture NX è ottimo per certe cose, ma sicuramente nemmeno si propone come alternativa a Photoshop).

    Spero di averti chiarito la situazione… e di essere stato utile per trovare la strada giusta.

  3. è un fatto comunque che i file della D300 non si aprono con CS2
    che un upgrade costa
    Che un file della D700 vuole un photoshop NUOVO.
    per aprirlo devo fare dei giri infernali convertire in dng e poi riaprirli con PS altro che flusso di lavoro.

    TI OBBLIGANO ad acquistare l’ultima versione, quelle precedenti vengono ABBANDONATE
    nonostante abbiano un paio di anni.

    probabilmente a te lo regalano, a me no

    La resa dei file con capture è nettamente superiore in tutto, dai dettagli a quella cromatica e capture costa circa otto volte di meno.

    Ero un fanatico di PS anche se lo usavo al 10% dato che non faccio elaborazioni o fotoritocco, ma solo piccole cose e più che altro conversione.
    La scelta di adobe è prettamente commerciale, diciamola come sta.

  4. Bah, ora ho capito un po’ meglio com’è diviso il mondo, ed ho capito il perché dell’esiguità di interventi su certi forum.

    Ci siamo conosciuti in un grande albergo a Roma, dove cercavi di convincere un centinaio di fotografi che vendere le foto online ad un dollaro poteva essere un affare, cioè indicizzare migliaia di immagini già fatte e inutilmente giacenti, poteva portare un gruzzolo. sulla carta ed in teoria.
    Ma gli achivi vogliono foto recenti. bisogna spostarsi da casa fare investimenti.
    Mi ricordo che andavamo in otto in Grecia con quattro modelli, due ragazze e due ragazzi, affittavamo un fuoristrada e dei motorini e poi fotografavamo i giovani felici, queste immagini venivano vendute per i cataloghi delle agenzie turistiche e ci rendevano milioni.
    Ora non si può più fare. non ti ci paghi neanche il viaggio fino a Brindisi per prendere il traghetto.

    Affittavamo scomparti del treno da Trenitalia e fotografavamo un modello in giacca e cravatta al pc portatile d al telefonino, la produzione di un servizio così costava molto.
    Ora non è più possibile, ad un dollaro non esiste una cosa del genere, ma quante volte la devo vendere? Lo sai che se cambia il modello di telefonino quella foto non vale più niente?

    Il discorso è questo. Ma voi dove vivete?Perchè cambiare un programma all’anno? Perchè una fotocamera all’anno se poi le foto si vendono ad un dolalro?
    Ma per favore.

  5. Allora, Giorgio Benni: ti spiego la logica dei commenti su questo sito. Ognuno può dire quello che vuole, ma lo deve dire seguendo due semplici regole:

    1) La prima è proporsi rispettando chi ti ospita (e chi ti legge). Puoi avere idee diverse, ma non puoi (chiaro…? non puoi) dire che gli altri sono dei deficienti (a parole o nei modi). Anche perché non lo siamo, te lo assicuro.

    2) La seconda è quella che non c’è spazio a polemiche sterili e non costruttive. Qui c’è spazio per professionisti che vogliono proporre e consigliare, chiarire o rafforzare qualche idea. Non fare polemica solo per il gusto di farla.

    Detto questo, non ho asserito e non volevo convincere nessuno che “a vendere foto a 1 dollaro si fanno soldi”, ma evidentemente non hai capito il significato del convegno… poco male, altre centinaia di professionisti lo hanno capito. Alcuni hanno seguito il consiglio e hanno avuto successo, altri hanno valutato non opportuno seguire queste strade, ma proprio grazie agli stimoli forniti hanno seguito altre strategie. Altri, che passano la giornata a borbottare (spero tu non sia tra questi) borbottano e basta, e non vendono nè 1000 foto a 1 dollaro e neanche 1 a 1000 dollari. Sappi che ci sono professionisti nel mondo che guadagnano tantissimo in questo modo… ma forse sono degli scemi, per questo cambiano il software ogni anno e comprano fotocamere Hasselblad digitali da 39 milioni di pixel, oltre a pagare decine di persone della loro struttura di produzione. Se non sei d’accordo, puoi seguire altre strade, se vuoi consigliare strade che “funzionano” sei il benvenuto, se sei qui solo a dire tutto quello “che non va bene”… non è utile a nessuno.

    Sta di fatto, che il nostro mestiere è quello di guardare, proporre, e aprire nuove possibilità, i professionisti che ci apprezzano (che sono diverse migliaia… quasi tutti, in Italia) prendono quello che reputano utile, scartano quello che non è affine alle loro esigenze ma sempre… sempre (anche quando non sono d’accordo) ringraziano per il lavoro che svolgiamo, gratuito e appassionato.

    Ti tieni anche per te le battute stupide che dicono (da anonimo, ma l’IP è lo stesso)… “voi dite di comprare i software perché ve li regalano”. Nel tuo atteggiamento c’è l’ennesima conferma di chi pensa che quello che vale sono “le macchine” e non “i software” (alcuni, spero non tu…pensano che siano senza valore, tanto si copiano….). Io sono dell’idea (opinabile e discutibile, con educazione) che spesso le evoluzioni sono spesso più marcate nel software che non nell’hardware, e che comunque quando ci si evolve da un lato, inevitabilmente bisogna farlo anche dall’altro. Dici che eri un fan di Photoshop anche se lo usavi al 10%? Forse approfondire qualche altro “percento” ti avrebbe fatto capire che conviene aggiornarlo, ma… non ci interessa se non lo fai, se usi solo Capture (siamo felici, perché è un eccellente software se usi Nikon e perché alla Nital abbiamo tanti buoni amici). Ma non puoi dire che una cosa sostituisce l’altra, perché dici un’eresia che fa ridere.

    Concludo segnalandoti che se ti fa piacere continuare a commentare, che prima mandi un commento chiedendo scusa per il tuo atteggiamento, che è offensivo e poco collaborativo. In seconda battuta, che non passeranno altri commenti che non siano coerenti con le “regole” di questo sito.

    Luca.

Comments are closed.