Nella valutazione delle potenzialità del video nel settore della fotografia professionale, che di solito – specialmente in questo spazio – è legato alle reflex digitali di buona generazione (le definite V-SLR, o HD-SLR) c’è oggi spazio per un video realizzato in modo particolare. E’, infatti, stato ripreso e anche montato con il nuovo iPhone4, che ha proprio nella ripresa foto e video uno dei suoi punti di forza. Parlare in teoria e vedere nella pratica, però, è una bella differenza. Il video in questione, pur non perfetto rispetto a soluzioni decisamente più costose, è impressionante, sia dal punto di vista della nitidezza, che da quello della sua potenzialità di montaggio, grazie all’applicazione iMovie per iPhone. C’è poco da dire, ma molto da guardare: il video e il “the making of“, che forse è ancora più interessante.

Sembra che dal 23 luglio anche in Italia sarà acquistabile, e allora dobbiamo pensare che forse, oltre a telefonare e a fare tutto quello che fa finora l’iPhone, ci sarà uno strumento creativo in più per fare riprese video. Come nel caso del trenino, bisogna prevedere che una “videocamera” così piccola può risultare davvero utile per riprese speciali, inquadrature e movimenti di “macchina” originali e difficili da realizzare con altri apparecchi. Buona visione!

12 responses

  1. Ho guardato il video qualche giorno fa (twitter rules!!) e mi ha lasciato davvero senza parole.

    Così come sono rimasto senza parole oggi nel leggere un articolo su “Unitalianosuistock”.
    Anche lì si è parlato di i phone, nello specifico dell’applicazione “brushes”.
    Vi consiglio di leggerlo e andare a guardare il video, perché è davvero incredibile.
    http://www.unitalianosuistock.com/2010/06/disegnare-illustrazioni-con-liphone
    (nel caso di brushes è sicuramente richiesto un talento o una bravura al di sopra delle righe).

    Credo che il video inserito qui sopra da Luca (ho controllato il nome!) e i video di brushes, (Giorgio Fochesato ha aggiunto nei commenti un link, per guardare un secondo video di un “pittore digitale” che utilizza brushes su ipad) spieghino da soli tante, tante, tante cose.

    Nel caso dell’iphone 4, sono inoltre convinto che continuando così tra non molto i video verranno accettati dalle agenzie di microstock.
    E lì ci sarà da ridere…

    1. Trovo molto interessante l’editing e il video su iphone e le riprese sullo stesso supporto, mentre trovo disarmante il disegno su iphone, ipod e sopratutto su ipad.
      mi spiego meglio…
      Disegno da quando ero piccolo, e fotografo da quando ero adolescente.
      Nel passaggio dalla fotografia analogica a quella digitale, mi sono in un primo momento trovato spiazzato dalla perdita di tutta una serie di operazioni fisiche ma anche concettuali che ha portato la rivoluzione digitale. Ben preso ho ritrovato il mio universo, trasportando in pixel quello che amavo nella pellicola. Apprezzo quindi i vantaggi che questo viaggio evolutivo ci ha portato. Mentre guardavo il video citato , ma sopratutto questo ( http://www.youtube.com/watch?v=5OLP4nbAVA4&feature=player_embedded ), mi sono reso conto che stiamo forse perdendo di vista la semplicità a favore di cosa? Quale è il vantaggio di disegnare su ipad? ma sopratutto, e chi disegna mi capirà benissimo, perchè devo abbandonare il piacere dello scorrere della matita o del pennello sulla carta, della sensazione che abbiamo facendo pressione o alleggerendola, e dell’immediatezza che ci restituisce la carta.
      Non oso pensare se Van Gogh avesse dipinto la Notte Stellata su ipad…e magari gli fose andato in crash l’applicazione…
      Alle volte l’utilizzo della tecnologia mi spaventa… sto invecchiando? Se così fosse, vuol dire che sto diventando un poco più saggio.

  2. Ho guardato il video qualche giorno fa (twitter rules!!) e mi ha lasciato davvero senza parole.

    Così come sono rimasto senza parole oggi nel leggere un articolo su “Unitalianosuistock”.
    Anche lì si è parlato di i phone, nello specifico dell’applicazione “brushes”.
    Vi consiglio di leggerlo e andare a guardare il video, perché è davvero incredibile.
    http://www.unitalianosuistock.com/2010/06/disegnare-illustrazioni-con-liphone
    (nel caso di brushes è sicuramente richiesto un talento o una bravura al di sopra delle righe).

    Credo che il video inserito qui sopra da Luca (ho controllato il nome!) e i video di brushes, (Giorgio Fochesato ha aggiunto nei commenti un link, per guardare un secondo video di un “pittore digitale” che utilizza brushes su ipad) spieghino da soli tante, tante, tante cose.

    Nel caso dell’iphone 4, sono inoltre convinto che continuando così tra non molto i video verranno accettati dalle agenzie di microstock.
    E lì ci sarà da ridere…

    1. Trovo molto interessante l’editing e il video su iphone e le riprese sullo stesso supporto, mentre trovo disarmante il disegno su iphone, ipod e sopratutto su ipad.
      mi spiego meglio…
      Disegno da quando ero piccolo, e fotografo da quando ero adolescente.
      Nel passaggio dalla fotografia analogica a quella digitale, mi sono in un primo momento trovato spiazzato dalla perdita di tutta una serie di operazioni fisiche ma anche concettuali che ha portato la rivoluzione digitale. Ben preso ho ritrovato il mio universo, trasportando in pixel quello che amavo nella pellicola. Apprezzo quindi i vantaggi che questo viaggio evolutivo ci ha portato. Mentre guardavo il video citato , ma sopratutto questo ( http://www.youtube.com/watch?v=5OLP4nbAVA4&feature=player_embedded ), mi sono reso conto che stiamo forse perdendo di vista la semplicità a favore di cosa? Quale è il vantaggio di disegnare su ipad? ma sopratutto, e chi disegna mi capirà benissimo, perchè devo abbandonare il piacere dello scorrere della matita o del pennello sulla carta, della sensazione che abbiamo facendo pressione o alleggerendola, e dell’immediatezza che ci restituisce la carta.
      Non oso pensare se Van Gogh avesse dipinto la Notte Stellata su ipad…e magari gli fose andato in crash l’applicazione…
      Alle volte l’utilizzo della tecnologia mi spaventa… sto invecchiando? Se così fosse, vuol dire che sto diventando un poco più saggio.

  3. Marko,
    il mio intervento si riferiva a un fatto di business e non era “che figata…posso disegnare con l’ipad”.

    Il primo video, riferito a brushes su i phone, parla di una persona che fa le copertine per il New Yorker, utilizzando l’iphone, in mezz’ora.
    Brushes potrebbe essere una delle tante applicazioni per i phone o ipad, in grado di regalare nuovi business proficui, con poco impiego di tempo e un invio istantaneo del lavoro appena finito via e-mail ovviamente.

  4. Marko,
    il mio intervento si riferiva a un fatto di business e non era “che figata…posso disegnare con l’ipad”.

    Il primo video, riferito a brushes su i phone, parla di una persona che fa le copertine per il New Yorker, utilizzando l’iphone, in mezz’ora.
    Brushes potrebbe essere una delle tante applicazioni per i phone o ipad, in grado di regalare nuovi business proficui, con poco impiego di tempo e un invio istantaneo del lavoro appena finito via e-mail ovviamente.

  5. Boh, oggettivamente non so se il fatto che sia possibile inviare via email possa essere un elemento specifico dell’iPad ;-) Forse credo di interpretare il concetto di Marko così: è poco affascinante replicare con una nuova tecnologia quello che si poteva e si può fare egregiamente con altre tecniche. Quando, tanti anni fa, ho chiesto a vari illustratori quale poteva essere il vantaggio di usare Painter (che è stato il primo software davvero evoluto per creare illustrazioni digitali) e – dopo varie discussioni – siamo arrivati alla conclusione che, per esempio, uno dei vantaggi creativi era quello di unire in una sola immagine tecniche diverse (acquarello, gessetti, tempera…), cosa impossibile o quantomeno complessa con strumenti tradizionali. E poi… questo si che è davvero interessante, inventare cose nuove.

    Di iPad sono affascinato dalla possibilità che nasce dall’averlo sempre tra le mani (come succede con l’iPhone per me), perché poi nasce qualcosa di nuovo. Ogni giorno. Da quando ho la tastiera per l’iphone che mi porto in giro sempre (oggi ho comprato anche una bellissima borsettina gialla per contenerla), ancora nuove sono le scoperte… E immagino tutto quello che potrà nascere nella creazione delle immagini, siano queste fotografiche, video o illustrate. Purché siano nuove!!

  6. Boh, oggettivamente non so se il fatto che sia possibile inviare via email possa essere un elemento specifico dell’iPad ;-) Forse credo di interpretare il concetto di Marko così: è poco affascinante replicare con una nuova tecnologia quello che si poteva e si può fare egregiamente con altre tecniche. Quando, tanti anni fa, ho chiesto a vari illustratori quale poteva essere il vantaggio di usare Painter (che è stato il primo software davvero evoluto per creare illustrazioni digitali) e – dopo varie discussioni – siamo arrivati alla conclusione che, per esempio, uno dei vantaggi creativi era quello di unire in una sola immagine tecniche diverse (acquarello, gessetti, tempera…), cosa impossibile o quantomeno complessa con strumenti tradizionali. E poi… questo si che è davvero interessante, inventare cose nuove.

    Di iPad sono affascinato dalla possibilità che nasce dall’averlo sempre tra le mani (come succede con l’iPhone per me), perché poi nasce qualcosa di nuovo. Ogni giorno. Da quando ho la tastiera per l’iphone che mi porto in giro sempre (oggi ho comprato anche una bellissima borsettina gialla per contenerla), ancora nuove sono le scoperte… E immagino tutto quello che potrà nascere nella creazione delle immagini, siano queste fotografiche, video o illustrate. Purché siano nuove!!

  7. caro il mio luca… è in flash… peccato, sono on the road con l’iPhone di cui parli e non posso vederlo. peccato, sembava interessante.
    so che hai capito l’ironia ;)

  8. caro il mio luca… è in flash… peccato, sono on the road con l’iPhone di cui parli e non posso vederlo. peccato, sembava interessante.
    so che hai capito l’ironia ;)

Comments are closed.